homepage pagina della cucina pagina delle ricette marchi di qualita' pagina del turismo pagina dell'artigianato pagina delle lingue e dei dialetti pagina dei sondaggi pagina dell'arte,storia e musica pagina attualita'
www.traditio.net
Il sito italiano che abita in Scozia
Amanda traditio

In Association with Amazon.co.uk


ALCUNE RICETTE DI 120 ANNI FA IN GRAN BRETAGNA


copertina del libro Come e cosa si mangiava il secolo scorso in Gran Bretagna?


Questo affascinante libro sul "management" familiare, comprendeva non solo piu' di 1000 ricette, ma come doveva essere il comportamento della padrona di casa, come organizzare l'economia, la spesa, quali utensili dovevano essere presenti in una cucina "DOC".

Con ingredienti che forse ci possono stupire, considereremo ricette che sono state e sono ancora considerate la via a delle vere prelibatezze.
Le informazioni sul colesterolo erano evidentemente assenti, ma questo sara' un tuffo nel passato da godersi con rispetto per le tradizioni altrui.


Le ricette

PEA SOUP - ZUPPA DI PISELLI
(veniva anche specificato che non era costosa)
Ingredienti: 1/4 libbra di cipolle, 1/4 libbra di carote, 2 once di sedano, 3/4 di libbra di piselli spaccati a meta', un po' di menta, tritare finemente;
1 cucchiaio di zucchero di canna (brown sugar), sale e pepe, 4/quarti di acqua (?!) o di "liquor" in cui sia stato bollito un'osso (femore), in pratica il brodo di carne.
Preparazione: friggere i vegetali, precedentemente tritati, per 10 minuti in un po' di burro o di "dripping"; versarvi l'acqua e , quando il liquido bolle, aggiungere i piselli.
Lasciare bollicchiare per circa 3 ore o finche' i piselli sono ben cotti. Aggiungere lo zucchero, le spezie e la menta; bollire per 15 minuti e poi servire.
Copiamo anche le informazioni che venivano aggiunte alla fine della ricetta
Tempo: 3 ore e mezza. Costo:1 1/2 d. per quarto.
Stagionale in inverno
Sufficiente per 12 persone (le famiglie erano numerose, una volta).



ZUPPA DI TACCHINO
(veniva specificato che era un piatto tipico natalizio)
Ingredienti: 2 quarti di brodo di dado, N0. 105, gli avanzi di un'arrosto di tacchino, 2 once di farina di riso o di arrow-root, sale e pepe, 1 cucchiaio di salsa di Harvey o di ketchup ai funghi.

Preparazione: tagliate il tacchino a pezzi piccoli e buttateli nel brodo; lasciateli bollicchiare dolcemente finche' le ossa sono piutosto pulite. Eliminate le ossa e poi filtrate la minestra; quando e' fredda, scrematela bene.
Mischiate la farina di riso o di arrow-root in un recipiente con un po' di zuppa; aggiungete le spezie e la salsa o il ketchup. Date una ribollita e poi servite.
Copiamo anche le informazioni che venivano aggiunte alla fine della ricetta
Tempo: 4 ore. Costo: 10 d. per quarto.
Stagionale in inverno
Sufficiente per 8 persone.

Da una nota a pie' di pagina:
"Il tacchino e' nativo del Nord America e fu introdotto in Inghilterra durante il regno di Enrico VIII. Secondo il libro"Five hundreds points of good husbandry" di Tusser, nell'anno 1585 comincio' ad essere un piatto natalizio, specialmente nelle zone rurali.
"Beef, mutton, and pork, shred pies of the best,
pig, veal, goose, and capon, and turkey well dress'd,
Cheese, apples, and nuts, jolly carrols to hear,
as then in the country is counted good cheer."

E' uno degli uccelli piu' difficili da allevare, di quelli che abbiamo; ancora, allo stato selvatico si trova in abbondanza nelle foreste del Canada, dove si poteva pensare che la severita' del clima lo avrebbe sfavorito. Sono molto ghiotti di semi di ortica e i semi della digitale li avvelena."


copertina del libro
Proponi
un sito
E-mail Homepage (frames)
Homepage (no frames)
©Copyright 2000-All rights reserved